Iscriviti alla Nostra Newsletter!



COLLEGIO PROVINCIALE IPASVI PORDENONE

LINEE PROGRAMMATICHE 2013 APPROVATA DAL CONSIGLIO DIRETTIVO

Per il 2013 il collegio si pone come obiettivi il completamento dei percorsi intrapresi e il consolidamento di questo triennio di mandato. Nello specifico:

Interventi di politica della professione

Sviluppare, mantenere ed incrementare i rapporti con le istituzioni politiche, sanitarie, formative, sindacali in provincia e in regione, prevedendo incontri che possano servire a dare risalto e supporto alla professione;
Sviluppare, mantenere ed incrementare i rapporti con le Associazioni professionali ed i Collegi IPASVI della Regione, con La Federazione Nazionale e L’Ente Nazionale di Previdenza (ENPAPI);
Attivare rapporti con le Associazioni dei cittadini e con le Associazioni di volontariato al fine di illustrare la professione e di concretizzarla nelle realtà sociali.
Commissione Stranieri

Il servizio verrà garantito con continuità nel 2013 con l’attivazione di tre commissioni, chiaramente se presenti domande.

Le Commissione stranieri prevedono il pagamento delle spese di attivazione da parte degli infermieri comunitari ed extracomunitari che ne fanno richiesta, questo per non gravare sulle casse del Collegio.

Commissione per la formazione

Anche quest’anno il Collegio porta avanti l’impegno sotto il profilo della formazione, prevalentemente per i suoi iscritti ma aprendo iniziative anche per tutta la popolazione.

Il programma che intendiamo attuare si articola su diversi piani:

Sostegno tramite il patrocinio del Collegio a tutte le iniziative inerenti la formazione di tutti gli iscritti e tutti i progetti che coinvolgono gli stessi come docenti;
Continuare con l’impegno nel promuovere ed organizzare eventi formativi accreditati ECM, coinvolgendo il maggior numero di iscritti; per l’organizzazione degli eventi.
Rinnovata la convenzione con SanitaNova Fad, che anche quest’anno offre un pacchetto formativo molto più ricco dell’anno precedente, prevedendo sempre una riduzione della quota di iscrizione di circa il 30 % per gli iscritti al Collegio IPASVI di Pordenone;
Sito Web

Per il 2013 il collegio si propone di continuare tale attività, garantendo un calendario di aggiornamento mensile e di migliorare la grafica ed i servizi oggi presenti sul sito, questo per renderlo maggiormente interattivo e di semplice utilizzo.

Commissione News Letter

Tale servizio del Collegio, ha l’intento di essere momento di confronto e comunicazione con gli iscritti ed i cittadini.

L’attività si concretizza tramite 2 momenti:

e-mail informative per iscritti e cittadini;
e-mail per esplorare bisogni/interessi degli iscritti.
Per rendere questo servizio sempre più vicino a tutti voi, vi chiediamo di continuare ad iscrivervi alla news-letter del collegio, per poterci permettere di informarvi tempestivamente delle attività che programmiamo ed arrivare quindi in maniera capillare a tutti gli iscritti.

Per ricevere la news letter è sufficiente scrivere una mail all’indirizzo: gestore@ipasvipordenone.it.

Valorizzazione dell’immagine della professione

Sarà impegno di questo Direttivo trovare tutti i mezzi idonei a valorizzare sempre più le figure iscritte al collegio IPASVI; si continuerà ad essere presenti sulla stampa e presso i mezzi di comunicazione televisiva per poter far conoscere sempre più il lavoro svolto dagli oltre 2000 colleghi della provincia.

Valuteremo e parteciperemo ad ogni iniziativa che si attiverà in provincia e che permetterà di mettere in risalto la nostra professione.

Vigileremo per evitare ogni forma di pubblicità negativa che coinvolga la professione.

Procedimenti disciplinari e consulenze legali e lotta all’abusivismo

Continua l’impegno alla lotta all’abusivismo, proseguendo la strada iniziata nel 2011 e che ha visto nel 2012 il rinvio a giudizio di una persona segnalata dal collegio che senza i titoli svolgeva la professione infermieristica.

Nel 2012 il Consiglio direttivo si è riunito 3 volte come Commissione Disciplinare nei confronti di colleghi segnalati per presunte illegalità professionali.

Anche per il 2013 sarà impegno del Direttivo continuare sulla strada intrapresa per garantire la tutela della professione e dei cittadini.

Attivazione della nuova sede

Questa sera sarà ufficialmente inaugurata la nuova sede ed invitiamo tutti voi ad essere presenti a questo importante momento per il nostro Collegio.

La nuova sede è dotata di locali idonei ad ospitare tutti i colleghi che vorranno utilizzare i servizi che il Collegio potrà mettere loro a disposizione. A breve sarà istallata una postazione internet collegata alle principali banche dati infermieristiche che potrà essere utilizzata per la ricerca e l’informazione professionale, questa postazione sarà aperta a tutti gli iscritti con orari che comunicheremo al più presto attraverso il sito web. La nuova sede permetterà di mettere a disposizione degli iscritti spazi per eventuali incontri professionali o di studio. La sede è stata predisposta per avere un ampio locale che ci permetterà di organizzare eventi formativi rivolti agli iscritti e migliore gestione del Collegio da parte del Consiglio Direttivo.

Grazie alla presenza di una stanza adibita a presidenza da febbraio tutti i mercoledì pomeriggio dalle 16.00 alle 17.00 il Presidente sarà presente in sede per incontrare gli iscritti e comunque, previo appuntamento, sarà sempre possibile richiedere consulenze (le richieste potranno essere effettuate attraverso la segreteria del Collegio oppure utilizzando la mail istituzionale: presidente@ipasvipordenone.it

Attenzione all’organizzazione

Il Collegio di Pordenone in sinergia con gli altri Collegi regionali è intervenuto ed è intenzionato a continuare ad intervenire sulle scelte dell’assessorato in cui viene coinvolta la figura infermieristica, dalla dirigenza, ai coordinatori agli infermieri clinici

Il coordinamento regionale IPASVI continua ad essere parte attiva dell’Osservatorio Regionale sulle Professioni Sanitarie, partecipando agli incontri indetti e portando le problematiche della professione nella nostra regione..

Sostegno alla ricerca

Il riconoscimento e il supporto alla ricerca e alla sperimentazione nell’ambito dell’assistenza infermieristica continuano ad essere una priorità di questo Collegio.

Commissione Libera professione

La presenza di un libero professionista nel Consiglio Direttivo IPASVI ci permetterà di rivolgere maggiore attenzione alla libera professione ed essere punto di riferimento per tutti quei colleghi che intendono intraprendere quest’attività.

Rapporti con la Federazione Nazionale

Il Collegio IPASVI di Pordenone condivide la politica della Federazione Nazionale IPASVI e ne sostiene l’operato, il Consiglio direttivo continuerà a garantire la presenza del Presidente ai Consigli nazionali e a tutte le iniziative organizzate dalla Federazione.

Rapporti con le Istituzioni

Gli incontri che abbiamo tenuto con Dirigenti Infermieristici e Sindacati hanno rafforzato la nostra idea di collaborazione con chi, come noi segue, nei diversi campi, la professione infermieristica; ci hanno permesso di confrontarci sulle problematiche infermieristiche presenti in provincia ed iniziare una fattiva collaborazione per facilitarne la soluzione. Siamo convinti che bisogna impegnarsi congiuntamente per essere maggiormente rappresentativi nel mondo sanitario e quindi rendere sistematici e cadenzati questi incontri.

Con i Sindacati, in particolare, mantenendo ognuno i propri ambiti, bisogna attivarsi per raggiungere i risultati che la professione merita e che i colleghi si aspettano.

E’ nostra intenzione avviare una serie di incontri con Sindaci, Direttori Generali e Presidente della Provincia e chiedere a questi di poter partecipare attivamente agli incontri che vengono programmati e che hanno come tema la sanità, la salute e l’assistenza in provincia di Pordenone.

Coordinamento regionale IPASVI FVG

Questo importante canale professionale continuerà ad essere la voce di ogni singola realtà provinciale a livello regionale.

Si continueranno a mettere in comune esperienze, problematiche, necessità e trovare soluzioni condivise ed idonee a facilitare la soluzione di questioni presenti su tutto il territorio regionale.

Per la fine dell’anno si sta organizzando un rilevante evento formativo che vedrà impegnati tutti i quattro Collegi provinciali della nostra regione.

Quote iscrizioni

Continua la riscossione delle quote tramite Equitalia, con un notevole rientro del numero di morosi.

Anche per quest’anno, seppur aumentato il costo della vita, abbiamo deciso di non aumentare la quota associativa, mantenendola tra le più basse in Italia.

Conclusioni

L’anno 2013 ci vede impegnati in programmi ambiziosi ma l’intenzione e la volontà di portarli avanti sono autentiche, sentite e condivise. Siamo consapevoli del valore del significato e dell’importanza che l’Istituzione che siamo chiamati a rappresentare riveste ed auspichiamo una sua sempre maggiore partecipazione nella politica sanitaria e professionale, affinché venga garantita la centralità della persona come valore e punto di riferimento universale del nostro sistema sanitario.